Archivi categoria: Senza categoria

Ricerca personale – Medico generico

Fondazione Renato Piatti onlus ha la missione di far sì che le persone con patologie psichiche e intellettive e le loro famiglie possano godere della miglior Qualità di Vita possibile. Per la nostra Residenza Sanitario assistenziale per persone con Disabilità (RSD) sita in Varese, via Monte Cristallo 26, ricerchiamo un medico generico per attività libero-professionale part time in affiancamento al Responsabile Sanitario; sono richieste disponibilità sulle reperibilità, capacità relazionali, abitudine al lavoro d’equipe, attitudine alla attività diagnostica su persone con disabilità grave.

Costituirà titolo di preferenza l’eventuale esperienza maturata in contesti residenziali simili o in centri per persone con disabilità. Continua a leggere

Buon primo compleanno, Centro Autismo Nuova Brunella!

Rimandati a mercoledì 6 settembre 2017 alle ore 10.30, in Via Crispi, 4 a Varese, i festeggiamenti per il primo compleanno del Centro per bambini con autismo. A oggi il Centro si occupa di oltre 30 bambini con autismo e disturbi pervasivi dello sviluppo. Fondazione Piatti vi aspetta per condividere con loro e le loro famiglie i festeggiamenti del primo anno di attività e la felicità di ricevere un grande regalo. In questa occasione, infatti, verrà inaugurato “Libero per tutti”, il parco giochi inclusivo dove i nostri piccoli ospiti potranno imparare a giocare, come gli altri bambini, in uno spazio sicuro e protetto. Il progetto è stato realizzato grazie al sostegno di importanti realtà del territorio, vicine ai bisogni dei più fragili, a cui va il nostro grazie. Vi aspettiamo mercoledì prossimo, alle 10.30 a La Nuova Brunella, non mancate!

Per ulteriori informazioni, è possibile consultare la locandina dell’iniziativa.

Per saperne di più sul progetto Libero per tutti, cliccare qui.

Ricerca di personale – Fundraiser / Responsabile Fund Raising Fondazione Renato Piatti onlus Varese

Fondazione Renato Piatti onlus cerca Fundraiser / Responsabile Fund Raising. La figura ricercata ha il compito di progettare, implementare e verificare le attività di raccolta fondi, con un focus iniziale rivolto principalmente ai donatori individuali privati, grandi donatori e lasciti testamentari.
Responsabilità principali
In sinergia ed in maniera coordinata con il proprio responsabile, in linea con le strategie del piano di raccolta fondi annuale e del piano strategico triennale:
– Propone e realizza azioni di raccolta fondi rivolte ai donatori
– Propone e realizza le attività di “donor care” ovvero le relazioni con i donatori esistenti assicurando un follow-up adeguato ed efficace Continua a leggere

Buon compleanno CTRS Autismo Milano!

Oggi, lunedì 3 luglio 2017, il Centro Terapeutico Riabilitativo Semiresidenziale (CTRS) per bambini con autismo di Via B. Rucellai, 36 a Milano, festeggia il suo quarto anno di attività. Bambini e famiglie riunite per fare festa insieme e inaugurare ufficialmente un servizio dove le famiglie possono trovare una risposta ai loro bisogni: il PUNTO FAMIGLIA AUTISMO. Per i piccoli è stato organizzato “Lo spettacolo delle meraviglie” con sculture di palloncini e due grandi gonfiabili e a seguire un ricco buffet per tutti. Continua a leggere

Pronti per la terza edizione del Fondazione Piatti Bike Tour

Anche quest’anno, forti del successo delle precedenti edizioni, Fondazione Piatti propone il Fondazione Piatti Bike Tour – Pedalando tra i Centri.

Iscriviti subito al FONDAZIONE PIATTI BIKE TOUR

L’appuntamento è sabato 8 luglio 2017, con il seguente programma: ore 8.00 ritrovo in Via Crispi, 4 a Varese, sede de La Nuova Brunella, da dove partirà il percorso che andrà a toccare numerosi centri della Fondazione: nell’ordine il CRS di Besozzo, il Centro Residenziale a Sesto Calende, le Comunità di Busto Arsizio, le Comunità di Bobbiate, il Centro Residenziale a San Fermo e per concludere la Comunità Terapeutica di Fogliaro. La sfida 2017 è dunque quella di visitare in bicicletta tutti i Centri di Varese e provincia. Dentro alla sfida sportiva (tornare a casa con il maggior numero di centri visitati e
di km percorsi), l’occasione di vivere una intensa sfida esistenziale, data dall’incontro con persone e luoghi non comuni. Un’esperienza unica nel suo genere che unisce al piacere di pedalare, le emozioni di far parte della “Comunità che cura”. Nella fattispecie ciclisti “ambasciatori dell’inclusione sociale”. Continua a leggere