Archivi categoria: Senza categoria

Fondazione Snam accanto ai più fragili, insieme a Fondazione Piatti

Durante il lockdown, con la chiusura obbligatoria dei centri diurni e dei centri riabilitativi per minori, sono rimaste in attività 9 delle nostre 16 strutture. Si tratta di due residenze per persone con disabilità, sei comunità socio-sanitarie e una comunità per adolescenti con gravi problemi comportamentali; ovvero, 367 persone tra ospiti e operatori e un importante obiettivo: proteggerli dal contagio.

Fondazione Snam è tra le realtà che hanno scelto di affiancare Fondazione Piatti in questo periodo di pandemia, aderendo al progetto “Proteggiamoli ancora di più”.

Fondazione Snam ha permesso di acquistare migliaia di dispositivi di protezione individuale, quali 1.000 mascherine FFP2, 2.000 mascherine chirurgiche, 1.200 cuffie monouso, 39.000 guanti monouso

Continua a leggere

Emergenza Coronavirus: Fondazione Piatti fa il punto

A seguito della nota stampa diffusa martedì 14 aprile dal Comune di Varese, Fondazione Piatti ritiene opportuno fare le seguenti precisazioni:

–      presso la RSD di San Fermo, in data 7 aprile, sono stati effettuati al personale 20 tamponi da parte di ATS Insubria con esito di 17 negativi e 3 positivi.

–      Fondazione Renato Piatti, in data martedì 7 aprile, ha effettuato privatamente 100 tamponi a tutti gli ospiti delle RSD di S. Fermo e Sesto Calende con esito pervenuto dal laboratorio del Campus Biomedico di Roma ieri lunedì 13 aprile e ha rilevato 18 ospiti positivi presso RSD San Fermo e tutti i restanti ospiti negativi (nessun caso positivo a Sesto Calende).

–      Gli ospiti positivi sono, oggi, adeguatamente isolati presso la struttura di San Fermo secondo i protocolli vigenti.

Continua a leggere

Parte bene il progetto “TOC TOC – Fondazione Piatti a casa dei bambini con autismo”

Varese, 14 aprile 2020 – Il progetto sperimentale di tele-riabilitazione “Toc Toc – Fondazione Piatti a casa dei bambini con autismo” sta dando risultati incoraggianti sia per i bambini con disabilità che per le loro famiglie di cui la Fondazione si prende cura. Un programma che grazie a colloqui telefonici, videochiamate e videoconferenze offre la possibilità per il bambino e per i suoi genitori di proseguire, da casa, con le attività di riabilitazione cognitiva e comportamentale già avviate nei centri di Milano, Varese e Besozzo della Fondazione che in questo periodo di emergenza sanitaria vedono la sospensione forzata delle attività.  

In 10 giorni dall’attivazione del servizio di tele-riabilitazione sono state 140 le famiglie raggiunte per un totale di 338 prestazioni da parte degli specialisti di Fondazione Piatti che hanno riguardato interventi di neuro-psicomotricità, logopedia, didattica e anche Parent Training a distanza: interventi psicologici studiati per i familiari delle persone con disabilità per dare loro consigli e supporto.

Per far fronte alle spese per il progetto “Toc Toc” ma anche per l’acquisto di mascherine, guanti e disinfettanti indispensabili per proteggere gli ospiti e il personale dei 9 Centri residenziali tuttora attivi, Fondazione Piatti ha lanciato la campagna di raccolta fondi on line https://sostieni.fondazionepiatti.it/campagne/coronavirus/

Continua a leggere

Fondazione Piatti a casa dei bambini con autismo

Varese, 1° aprile 2020 – Domani, giovedì 2 aprile, ricorre la Giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo, un giorno riconosciuto a livello internazionale per incoraggiare gli Stati delle Nazioni Unite a prendere misure per sensibilizzare riguardo le persone con autismo in tutto il mondo.

In questa occasione Fondazione Renato Piatti onlus, insieme ad Anffas onlus di Varese, ha organizzato negli anni scorsi momenti inclusivi di informazione, formazione e svago per sensibilizzare la comunità su questa forma di fragilità.

Oggi, al tempo dell’emergenza sanitaria Covid-19, i tre Centri di Milano, Varese e Besozzo, che si prendono cura di circa 150 bambini e ragazzi con autismo, non sono operativi a causa della sospensione delle attività disposta dalle istituzioni.

Continua a leggere

Fondazione Piatti e l’emergenza sanitaria

Dieci giorni fa, quando la Lombardia e l’Italia intera non erano “zona rossa”, il Vice Direttore Generale di Fondazione Piatti, Franco Radaelli, raccontava in un’intervista al mensile Vita, le misure che Fondazione Piatti ha messo in atto per focalizzarsi sui bisogni delle persone con disabilità di cui ci prendiamo cura (leggi qui l’articolo completo).

Ogni giorno Fondazione Piatti continua a fare i conti con il costante aggravarsi della situazione sanitaria che sta colpendo duramente il nostro Paese. Il coronavirus non ha lo stesso effetto su tutte le persone – alcune rischiano di più – e la loro esposizione al rischio dipende anche dalla nostra condotta.
Per questo, le energie e gli sforzi del personale di Fondazione Piatti sono tutti concentrati sulle persone con disabilità che sono le più fragili perché sono già afflitte da gravi patologie e da sole non sono in grado di prendersi cura di sé.

STIAMO FACENDO UNO SFORZO IMPORTANTE per il benessere dei nostri ospiti. E continueremo a farlo finché ci sarà permesso.