Ricordi dallo Special Festival città di La Spezia

Lo scorso 13 gennaio, la nostra Barbara Longhi che frequenta il CDD Bregazzana, ha partecipato al primo Special Festival, a La Spezia, un progetto musicale con una forte valenza inclusiva e artistica. Dorotea Mele, l’operatrice di Fondazione Piatti e cantante che ha permesso a Barbara di esprimere e coltivare la sua passione per il canto, ripercorre i momenti più belli di questa esperienza:

“Tutto è cominciato quando ci è capitato sotto mano il bando di concorso emesso da Anffas La Spezia che esortava tutte le strutture presenti sul territorio nazionale, a inviare video dei propri ospiti con spiccate competenze e talento musicale, per partecipare a una selezione di 7 ragazzi da abbinare ad altrettanti Big della canzone italiana. Appena venuti a conoscenza del progetto abbiamo inviato un video con protagonista Barbara, che frequenta a tempo pieno il centro diurno di Bregazzana e che ha da sempre privilegiato il canale musicale come mezzo espressivo. Barbara è stata scelta e l’escalation interna a Fondazione Piatti si è subito accesa per permettere alla ragazza di partecipare. Con grande gioia gli operatori hanno accolto la notizia, io in particolare perché conosco Barbara da anni e coltivo con lei la passione per la musica. Anche la famiglia della ragazza ha manifestato grande entusiasmo e Barbara e si è dimostrata felice all’idea di partecipare all’evento. Non a caso la ragazza è stata sempre disponibile nelle varie fasi di preparazione al Festival, dimostrando una buona capacità di adattarsi ai tempi, comprese le prove in teatro con Alexia, l’artista BIG che l’ha affiancata. Barbara ha accettato di farsi truccare e acconciare, dimostrandosi divertita e incuriosita, ponendo domande su cosa stesse accadendo. Alexia ha saputo instaurare con Barbara una relazione significativa sin dal primo incontro conoscitivo avvenuto nella sala musica del centro di Besozzo.Tra le due si è creato un clima rilassato e giocoso; di Alexia ci ha colpito la sua capacità di mettersi in secondo piano e far emergere le potenzialità di Barbara. Certamente è stata un’esperienza indimenticabile sia per Barbara che per la sua famiglia. Dal punto di vista di noi operatori è stata certamente un’esperienza significativa, a forte impatto inclusivo, che dimostra come la musica sia un canale di relazione molto efficace e sappia mettere in luce i punti di forza e talento, dei nostri ragazzi. Barbara è stata grande, complimenti a lei e agli altri partecipanti!

Qui, alcune immagini della bella esperienza di Barbara.