3 dicembre, Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità

Non una ricorrenza tra le tante, ma un momento di riflessione profonda e di progettazione per il futuro. Questo è il senso della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, e mai come in questo drammatico periodo di pandemia mondiale lo sforzo di tutti, e in particolare di chi, come noi di Fondazione Renato Piatti, porta avanti la missione di garantire ai più fragili la migliore qualità di vita possibile, deve essere volto a trovare soluzioni, provare strade nuove, praticare sperimentazioni che diano alle persone con disabilità le risposte di cui hanno bisogno nel rispetto del loro essere “persone”.

Non a caso l’ONU ha indicato come tema ufficiale di questa Giornata “Ricostruire meglio: verso un mondo post Covid -19 inclusivo della disabilità, accessibile e sostenibile” (https://www.un.org/development/desa/disabilities/international-day-of-persons-with-disabilities-3-december/idpd2020.html).

Tra le molte iniziative in programma, oggi, in occasione di un incontro con alcuni rappresentanti istituzionali, tra cui il Presidente del Consiglio Conte e i Ministri Azzolina e Manfredi, le Federazioni FISH e FAND presenteranno un documento congiunto intitolato “Le politiche future per la disabilità: un nuovo welfare per non lasciare indietro nessuno”.

Il documento completo è disponibile qui: http://www.superando.it/files/2020/12/fish-fand-3-dicembre-2020-1.pdf

Può essere una base di partenza, purché non rimanga nel cassetto delle buone intenzioni.