Disabilità complessa e non autosufficienza

Luoghi di vita e risorse per la comunità

Si terrà giovedì 24 novembre il “Forum non autosufficienza” a Bologna al quale parteciperemo anche noi di Fondazione Renato Piatti. In particolare, il dott. Osvaldo Cumbo e la dott.ssa Annalisa Gramigna presenteranno il “Progetto ambiente sicuro per disabili in fase di decadimento cognitivo”.

Qui di seguito ulteriori informazioni sull’evento:

• Risorse per la comunità

Cosa rappresenta la disabilità per la comunità?

Il riconoscimento della disabilità come una forma della condizione umana, che può interessare tutti nell’arco della propria vita, apre ad una visione nuova e generativa. Il tentativo (disperato) di una parte del pensiero contemporaneo di escludere la fragilità e la possibilità di diventare dipendenti da altri, è di fatto una negazione della realtà. Provare ad accettare questa ipotesi che per molti di noi è realtà, apre alla possibilità di scoprire e sperimentare nuove forme di convivenza reciproca. Il ruolo di alcune professionalità che operano in questo campo, è decisivo.

• Luoghi di vita

Le persone con disabilità forniscono alle comunità l’opportunità di imparare a pensare e agire per convivere nelle differenze, ponendole di fronte ad una diversa concezione della qualità della vita potenzialmente evolutiva per tutti. Per le persone con gravi problemi di non autosufficienza, in modo particolare, la necessità di un supporto abitativo si integra ad un corposo supporto di cura assistenziale e sanitaria. Sono necessari presidi complessi, multiprofessionali, integrati con il territorio. Luoghi dove la persona con disabilità, anche grave, è soggetto riconosciuto nella sua capacità di esprimere preferenze e desideri. Non solo oggetto di cura fisica.

In questo senso promuovere il benessere e la qualità della vita delle persone con disabilità rappresenta un’opportunità di crescita per tutti ed è possibile farlo se si creano opportunità di scambio e relazione tra persone con disabilità e territorio, nella logica della reciprocità. E’ necessario che le persone con disabilità abitino i territori come cittadini e non solo come utenti.

PROGRAMMA

Moderatore: Roberto GuzziRSD Parolina – Milano

Progetto ambiente sicuro per disabili in fase di decadimento cognitivo – A cura delle RSD della Fondazione Piatti – Varese a cura di Dott. Osvaldo Cumbo – Dott.ssa Annalisa GramignaLa musicoterapia come risorsa per il benessere delle persone con disabilità complessa – A cura di Pablo Leoni, Musicoterapista

OBIETTIVI

Questo workshop si pone l’obiettivo di presentare due esperienze concrete attualmente in atto in due RSD della Regione Lombardia: la prima in relazione alla possibilità di creare degli ambienti sicuri per le persone con grave disabilità di età avanzata; la seconda in relazione all’utilizzo della musicoterapia applicata alle persone con disabilità complessa, come strumento per il miglioramento del benessere personale.