Un anno che comincia con un GRAZIE

Il 2020 ce lo siamo lasciati alle spalle. E’ stato un anno che ha messo a dura prova gli animi di tutti noi. Se la pandemia ci ha sottratto tanto, la capacità di reagire ha fatto la differenza.

Fondazione Renato Piatti è stata messa di fronte a una sfida: continuare a prendersi cura delle persone fragili, nonostante il pericolo crescente e un orizzonte che non regalava altro che incertezze. Questa reazione è stata fortemente voluta da un’organizzazione che a tutti i livelli ha saputo dedicarsi alle persone più a rischio, per cui il contagio poteva essere fatale. E fortunatamente non siamo i soli a credere in questa missione. Sono molte le persone che ci sono state accanto con i loro gesti di solidarietà; altrettante sono le aziende, le fondazioni e altre organizzazioni che hanno sostenuto con fiducia le nuove progettualità messe in campo per far sì che i nostri ospiti continuassero le terapie e in sicurezza. Rinnoviamo la nostra gratitudine con il video dedicato a tutti coloro che si sono stati vicini e ancora una volta rivolgiamo un pensiero a coloro che avremmo voluto vicini più che mai, i nostri volontari.

Cominciamo il nuovo anno così, con un messaggio forte di riconoscenza da parte di tutti noi di Fondazione Renato Piatti e in particolare dalle oltre 500 persone di cui ci prendiamo cura e dalle loro famiglie.